Monday, November 30, 2009

La prima Domenica di Avvento/The First Sunday of Advent



Come uno dei nostri frati di recente ha predicato alla Messa in Inglese delle 07.50 , "in realtà ci sono due nemici dei nostri giorni: l'autocompiacimento e di compromesso". Poichè prende avvio il tempo di Avvento, ci farebbe bene sapere quello che può impedire di aprire i nostri cuori a Dio. La unica grazia d'Avvento, che il Signore offre sempre a coloro che sono in fiduciosa attesa, è l'aiuto della preghiera che estrae ricchezza spirituale per la nostra vita in questo momento di studio. Abbiamo un'opportunità unica per prepararci la via del Signore, anche se la sfida del mondo accademico continua, le due cose non devono necessariamente essere in contrasto.

Il Vangelo per la prima Domenica di Avvento (Lc 21:25-28, 34-36) ci invita a non diventare "sonnolenza da bagordi e l'ubriachezza e le angosce della vita quotidiana", perché quel giorno ci cattura di sorpresa come una trappola. Se la gente "muore di paura, in previsione di ciò che sta avvenendo nel mondo", noi sicuramente dobbiamo essere pronti e vigili. Quel giorno, che è venuto per tutti noi, "assalirà chiunque vive sulla faccia della terra". Questa immagine feroce, descritta da Gesù, ha il potere di liberarci dalle due nemici della compiacenza e del compromesso. Dio Padre consiglia a Caterina da Siena, e a quelli di noi che hanno bisogno di conversione, a prendere il legno della conoscenza di sé con disprezzo per il loro auto-compiacimento e la presunzione, e metterle nel fuoco della mia carità divina, sposando. .. santa obbedienza come loro sposa con l'anello della santissima fede. (Dialogo, n. 162)

La visione di Avvento della Seconda Venuta ha lo scopo di coltivare la terra dei nostri cuori in modo che un po' più tardi, siamo in grado di ricevere Cristo nella sua prima venuta. La nostra ricettività alle parole di Gesù fornisce a noi i mezzi per entrare in e preparare i nostri cuori. Gesù ci conosce meglio di quanto noi conosciamo noi stessi. Egli conosce le nostre lotte e le sfide che dobbiamo affrontare quotidianamente. Le sue parole ci sono date per tagliare per il cuore e per svegliarci. Riusciremo a ricevere questo dono meraviglioso che il Signore ci offre questo Avvento: un cuore rinnovato, al fine di ricevere Colui che deve venire?

P. Benedetto Croell OP, il cappellano degli studenti anglofoni, è disponibile per la confessione (italiano o inglese) chiamando x217 dalla portineria. Ogni giorno di classe vi è l'adorazione eucaristica 08:00-18:15, e la Messa in lingua inglese con una breve omelia a 07:50 (12:20 e in italiano), nella cappella del coro. Siete cordialmente invitati.

As one of our friars at the 07:50 English Mass recently preached, "in reality we have two enemies of our day: complacency & compromise". As we start the holy season of Advent, we would do well to know that which may hinder us from opening our hearts to God. The unique Advent grace, which the Lord always affords to those with expectant faith, can assist us to prayerfully extract spiritual riches for our lives at this time of study. We have a unique opportunity to prepare the way of the Lord, even while the challenge of academia continues; the two need not be at odds.

The Gospel for the first Sunday of Advent (Lk 21:25-28, 34-36) calls us not to become "drowsy from carousing and drunkenness and the anxieties of daily life" lest that day catch us by surprise like a trap. If people will "die of fright in anticipation of what is coming upon the world," then most certainly we must be ready and vigilant. That day, which is coming for all of us, will "assault everyone who lives on the face of the earth". These fierce images, described by Jesus, have the power to free us from the two enemies of complacency and compromise. God the Father advises Catherine of Siena and those of us in need of conversion to "take the wood of self-knowledge along with contempt for their self-complacency and self-conceit, and put these into the fire of my divine charity, espousing ...holy obedience as their bride with the ring of most holy faith." (Dialogue, n. 162)

The Advent glimpse of the Second Coming is meant to till the soil of our hearts so that a little while later, we can receive Christ in his first coming. Our receptivity to Jesus' words provide for us the means to enter in and prepare our hearts. Jesus knows us better than we know ourselves. He knows our struggles and the challenges that we face daily. His words are given for us now to cut to the core and to wake us up. Will we receive this wonderful gift that the Lord offers to us this Advent: a heart renewed in order to receive the One who is to come?

Fr. Benedict Croell OP, the Chaplain for Anglophone Students, is available for confession (Italian or English) by calling x217 from the portineria. Each day of class there is Eucharistic Adoration 08:00-18:15, & Mass in English with a short homily at 07:50 (and 12:20 in Italian) in the choir chapel. You are cordially invited.