Saturday, May 28, 2011

GOOD GAME!!!!!!



WAIT TILL NEXT YEAR!!!!!!


SECOND PLACE AT THE CLERICUS CUP 2011

Finale

GREGORIANA VS. ANGELICUM

Sabato maggio 28, 2011 alle ore 10.30

RISULTATI: 3-1

Thursday, May 26, 2011

Angelicum Alumnus to become bishop in South Dakota


Monsignor Robert D. Gruss, pastor of Sacred Heart Cathedral in Davenport, will become the bishop of the Diocese of Rapid City in South Dakota.

Pope Benedict XVI has named Gruss, 55, pastor of Sacred Heart Cathedral in the Diocese of Davenport, to the position, according to a news release issued today by the Diocese of Davenport.
Bishop-designate Gruss will become the ninth bishop of the Diocese of Rapid City, which serves more than 30,000 Catholics and 82 congregations throughout western South Dakota. Thirteen percent of the total population is Catholic. Twenty-seven percent of the Catholics are Native American, and 10 percent are Hispanic.

“It is with deep humility and gratitude that I have accepted the Holy Father’s appointment as the next bishop of the Diocese of Rapid City,” Gruss said in the news release. “While it all seems a bit overwhelming at the moment, I am deeply grateful for the opportunity to serve God, the Church and the people of this diocese.”
Bishop Martin Amos of Davenport said, “As a bishop when I install a new pastor for a parish, one of the final things I say to him is ‘My brother, be a loving father, a gentle shepherd and a wise teacher.’ I pray that Bishop-designate Gruss will be that for the people of the Diocese of Rapid City….a loving father, a gently shepherd and a wise teacher. I join my prayers to the people of the Diocese of Davenport and the people of the Diocese of Rapid City for God’s blessings upon him as he begins this new ministry.”

Gruss was born on June 25, 1955, in Texarkana, Ark. He holds an associate degree in civil engineering from Madison Area Technical College, Madison, Wis., a bachelor’s in theology from St. Ambrose University, a bachelor of sacred theology from the University of St. Thomas Aquinas (Angelicum), Rome, Italy, and a master’s in spiritual theology from the University of St. Thomas Aquinas (Angelicum), Rome, Italy.
Before entering the seminary, he earned his commercial pilot’s license (instrument rating and multi-engine rating) from the Spartan School of Aeronautics, Tulsa, Okla. He worked for various companies as a charter pilot, flight instructor and corporate pilot.

Gruss was ordained a priest for the Diocese of Davenport in 1994 following his seminary formation at the Pontifical North American College, Vatican City. He also completed spiritual direction training from the Institute for Priestly Formation.

After ordination to the priesthood, he was named parochial vicar of St. Paul the Apostle Church, Diocese of Davenport.

Copyright 2011 The Quad-City Times. All rights reserved.

Wednesday, May 25, 2011

ANGELICUM vs. GREGORIANA: THE EPIC GAME OF THE NEW MILLENNIUM!!!!!


Let the games begin!!!!


FA' IL TIFO PER LA NOSTRA SQUADRA!!!!
SUPPORT OUR TEAM!!!!
Sabato maggio 28, 2011 alle ore10.30
 
Campo B del Pontificio Oratorio di San Pietro
(via di Santa Maria Mediatrice 24, Roma)


Tuesday, May 24, 2011

Translationis S. P. Dominici


Praeco salútis cælicæ,
quem nomen ipsum, Spíritu
movénte læta in ómina,
summo dicávit Príncipi.



Te corde tanto dívitem
quod esset orbe látius,
fides popóscit strénuum
Dei suíque víndicem.


Prudens, benígnus, cándidus,
zeli sed æstu férvidus,
tu veritátis integre
aggréssus es certámina.


Venti ut sonántis ímpetu
erróris umbras díssipans,
securióre Ecclésiam
gressu dedísti pérgere.


Ardóris huius íntimi
fac simus et nos cómpotes,
fidéque spem perénniter
firmémus ad celéstia.


Viríliter per áspera
da transigámus sæculum,
tecum beati ut pérpetim
Deo canámus glóriam. Amen.



Monday, May 23, 2011

Dominic: Light of the Church Official Trailer



Dominican province produces first film on St. Dominic’s life

MANILA, Dec. 13, 2010—The Dominican Province of the Philippines gave life to St. Dominic de Guzman through the production of the first ever feature film on the extraordinary life of this saint, titled “Dominic: Light of the Church”.  The premiere showing was held at University of Sto. Tomas’ Medicine Auditorium at 5:00 p.m. on Dec. 11.  Fr. Quirico T. Pedregosa, Jr., O.P., Prior Provincial of Dominican Province of the Philippines led the premiere viewing of the film. The movie is a gift of the Dominican Province of the Philippines to the Dominican Order as it celebrates its 800th anniversary come 2016.

Fr. Pablo T. Tiong, O.P., Vice-Rector of the University of Sto. Tomas delivered the welcome remarks.
“Any sincere effort to bring to life a story of a saint… can be vital to spiritual growth,” he said.
Tiong added it is not only to employ these modern means of communication that the film was produced but it is a ‘devotional vocation.’ It is in this devotional spirit that he welcomed the audience.

Fr. Christopher Jeffrey Aytona, O.P, the film’s executive producer, in his message said it was similar to the multiplication of the loaves, the sharing of resources that the film came to be realized. He said the film is also in line with the preparation of the fortieth anniversary of the Dominican Phils. Province in Dec. 2011.

“The purpose of the film showing is to introduce St. Dominic again. When you watch a movie especially an autobiographical one, he becomes alive especially when you watch it in a big screen. St. Dominic’s spirit is very much alive in us but we want to see him moving,” he said. “The Dominicans all over the world helped us financially. It was a divine providence,” he further said. The movie was the first Filipino film given support by Film France commission.

Two years in the making

The movie is an effort of home grown talents being a thirteen man film composed of all Filipinos. The executive producer of the project, Fr. Christopher Jeffrey Aytona, O.P. and neophyte film director, Fr. Marcelino Saria, O.P. led the artistic team together with the associate director, Marinette Losanta and director of photography and editor, Lauro Rene Manda.

The film was two years in the making. The team directed themselves in the revision and finalization of the script, treatment of the story, and making of mock-up props very much alike the Medieval tools and fixtures. The ocular preparation was on Aug 2009 in Spain, France and Italy. The shooting of the film ran from July to August this year.

All actors and actresses are Spanish, French and English who perseveringly portrayed their roles to give a picture of the life of St. Dominic and how the Dominican Order came into being.
St. Dominic as portrayed in the film is described for his selfless love for his brothers and sisters especially to those who need help the most, the oppressed and the lowly.

The verse in Matthew resonates in the film as a conviction of St. Dominic, the words of Jesus to his disciples, “…whatever you do for one of the least of these brothers of mine, you do unto Me.”
On his deathbed he said to his brothers, “Do not weep, I shall be of more use to you after death than I ever did in life.” (CBCPNews)


Sunday, May 22, 2011

Ex-alunno dell'Angelicum nominato vescovo eparchiale degli Armeni in New York


Mikael Mouradian è stato niminato verscovo eparchiale  di Nostra Signora di Nareg in New York degli Armeni (USA).  Mons. Mouradian è nato il 5 luglio 1961 a Beirut in Libano, ha studiato alla Pontificia Università San Tommaso d'Aquino (Angelicum) ed è stato ordinato sacerdote il 24 ottobre 1987 per l'Istituto del clero patriarcale di Bzommar.  Ha svolto i seguenti incarichi: in Siria vice rettore del seminario minore ad Aleppo e parroco; dal 1989 in Libano vice-rettore del seminario minore a Bzommar e vice parroco a Zalka. Nel 1992 è stato inviato in Armenia come parroco di sei villaggi cattolici nella regione di Scirag nel Nord del Paese.  Nel 1995 è stato nominato segretario generale della Caritas, fino al suo rientro in Libano nel 2001. Da allora ha svolto il compito di direttore spirituale dei seminari minore e maggiore dell'Istituto del clero patriarcale di Bzommar, economo del patriarcato armeno, direttore spirituale della commissione dei giovani dell'eparchia patriarcale e parroco dellla chiesa dell'Annunciazione a Getawi/Beirut.  Nel 2005 è stato nominato rettore del Pontificio Collegio Armeno in Roma e enel 2007 superiore del convento di Bzommar e vicario patriarcale dell'Istituto del clero patriarcale di Bzommar.

Dal Collegio Belga all’Angelicum: i luoghi frequentati da Wojtyla studente



Sui passi di don Karol nella Roma del ’46

«Camminava in modo molto leggero, piegato in avanti, un ciuffo di capelli che cadeva sulla fronte. Nella sua faccia si leggeva una strana assenza, come se fosse dentro di sé, e nello stesso tempo vedesse tutto intorno». Questa era l’andatura del giovane Wojtyla, testimoniata dalle sue più antiche alunne polacche. Ma don Karol, ordinato a Cracovia il 1° novembre 1946, mosse i primi passi da sacerdote proprio in questa Roma che oggi, gremita di pellegrini, festeggia la sua beatificazione.
Wojtyla visse a Roma tra il novembre ’46 e il luglio ’48, studente di teologia all’Angelicum, la Pontificia Università S.Tommaso d’Aquino. E allora in questa mattina di oltre sessant’anni dopo proviamo a ripercorrere i suoi giovani passi. Passi affascinati e attenti, giacché, scrisse egli stesso molti anni dopo, il rettore del seminario di Cracovia nel congedarlo gli aveva detto che la teologia si può imparare anche altrove, ma un sacerdote a Roma deve «imparare Roma stessa».Imparare dalle chiese, dalle catacombe – imparare dalle pietre segnate da duemila anni di fede.Dunque don Karol parte da Cracovia; ha 26 anni e quindici giorni appena di sacerdozio.

In Dono e mistero racconterà: «Salii sul treno con grande emozione. Per la prima volta uscivo dalle frontiere della mia patria.Ci fermammo a Parigi (...). Ne ripartimmo ben presto: giungemmo a Roma negli ultimi giorni di novembre».

Com’era Roma nel 1946? Povera, le case senza riscaldamento, poche auto, pochi mezzi pubblici, era una fortuna possedere una bicicletta, ha raccontato l’altro giorno all’Angelicum il cardinale Jorge Mejìa, forse l’ultimo compagno rimasto di quanti studiarono teologia con Wojtyla. In questa Roma ancora convalescente dalla guerra, don Karol prende provvisoriamente alloggio al Collegio internazionale dei padri Pallottini, in via dei Pettinari. Via dei Pettinari è una vietta corta e stretta dietro a Campo dei Fiori, che sbuca davanti a Ponte Sisto, sul Tevere.

Oggi l’ingresso di quel collegio non c’è più. Invece sulla piazzetta affacciata al fiume c’è la Casa generalizia dei padri Pallottini. «Il portone della nostra casa è stato spostato – spiega il vicerettore, padre Weis – fino al ’58 era in via dei Pettinari. E Papa Wojtyla infatti quando venne da noi lo notò: "Io entravo da un’altra porta", disse».

Giri attorno al vecchio palazzo, cercando di immaginare. Certo don Karol si affacciò dal Ponte Sisto sul Tevere, che scorreva verdastro e placido come ora. E, alzando lo sguardo, a nordovest incontrò la sagoma del cupolone, stagliata alta sui tetti. E non resistette al desiderio di vedere, finalmente, San Pietro: «La prima domenica dopo l’arrivo – scrisse – mi recai nella Basilica per assistere alla solenne venerazione di un nuovo Beato da parte del Papa. Vidi di lontano la figura di Pietro XII portato sulla sedia gestatoria».Si inoltrò, in quei primi giorni, nelle stradine del quartiere, costellate di immagini di Madonne inscurite dal tempo? E largo Librari, con la chiesa di Santa Barbara e la piazzetta dove i bambini giocano a palla, era davvero molto diversa da adesso? Certo, non c’erano queste auto, e le turiste in shorts. Ma il mercato di Campo dei Fiori, era molto diverso da questa mattina?
(«Camminava in modo leggero, piegato in avanti, come se fosse dentro di sé eppure vedesse tutto attorno»).

Dopo un mese in via Pettinari, Wojtyla si trasferisce al Collegio Belga, in via del Quirinale 26. È un palazzo poco oltre le mura del Quirinale, antico. Oggi ospita studi legali e uffici, ma sul portone, in alto, c’è ancora scolpito 'Collegium belgicum'. Parte delle finestre si affacciano su un bel giardino di palme e alberi secolari. Forse anche quella di don Karol? Come deve essere sembrata rigogliosa, a lui nordico, la primavera romana. Anche a lui, come ai pellegrini polacchi calati in massa oggi, si arrossava il viso, sotto al sole di Roma?

Accanto all’ex Collegio Belga c’è la chiesa di Sant’Andrea al Quirinale, piccolo gioiello barocco disegnato dal Bernini. Per Wojtyla, scriverà egli stesso, era la chiesa di tutte le mattine, prima di andare all’Angelicum. Con la luce d’oro che, oggi come allora, scende dalla cupola, e il crocifisso ligneo, in una cappella, più alto di un uomo. E con la tomba di un giovane santo polacco, Stanislao Kostka, che morì nel noviziato gesuita adiacente nel 1568. (Singolare come, nella grande Roma, il destino di Wojtyla si sia incrociato proprio con quella di un santo polacco).

Poi, uscito di chiesa, per andare all’Angelicum don Karol doveva percorrere via del Quirinale e via XXIV Maggio. Agevole discesa, per le sue gambe allora veloci. Ogni mattina si affacciava sul piazzale del Quirinale dove sventolava il tricolore della giovane Repubblica; e di nuovo, sullo sfondo, la cupola di San Pietro – come guardasse quel prete ragazzo, come se lo stesse aspettando.

L’Angelicum, ex convento domenicano del XVII secolo, si apre in un bel chiostro fiorito; aule austere e corridoi silenziosi, dove ti insegue il chiocciare dell’acqua da una fontana. L’aula in cui don Karol discusse la tesi è intatta, con la grande lavagna nera sormontata dal crocifisso. Nel chiostro, che profumo viene dall’aranceto: lo stesso profumo che, ha raccontato il cardinale Mejìa, don Karol amava così tanto che strappava le foglie e se le strofinava sulle dita, annusando l’odore dolce del Mediterraneo.

Compagno schivo, di poche parole, che amava passeggiare solo nel giardino; e sempre si soffermava davanti al grande ulivo secolare che ancora meraviglia i visitatori, perché dai suoi grossi rami si dipartono – incredibile – un tralcio di palma, uno di fico e uno di alloro. L’«albero miracoloso», lo chiamava don Karol, che ogni giorno andava a trovarlo.

Restano qui all’Angelicum, di lui, le pagelle ingiallite – eminenter o valde bene, tutti buoni voti nei corsi rigorosamente in latino.

Resta il libretto di Carolus Wojtyla, matricola C 905, e la tesi su san Giovanni della Croce, che all’epoca non pubblicò, perché non aveva i soldi. La foto, in cui sembra più severo, o timido, di quando lo abbiamo conosciuto; come se, invecchiando, il viso gli fosse diventato più misericordioso. Quel viso che oggi ci guarda sorridente da tutti i muri di Roma. Quasi a dire a noi, uomini normali venuti a Roma oggi, che c’è davvero una strada per vivere per sempre, oltre la morte, oltre il tempo. Sessantatré anni dopo, una folla immensa ama ancora quel Papa: il giovane prete che camminava veloce, assorto, «come se fosse dentro di sé, e nello stesso tempo vedesse tutto intorno». 
 

Marina Corradi

Copyright 2011 © Avvenire

Saturday, May 21, 2011

Finale della Clericus Cup 2011

FA' IL TIFO PER LA NOSTRA SQUADRA!!!!
Squadra "Gregoriana"

VS
Squadra "Angelicum"

GREGORIANA VS. ANGELICUM 
Sabato maggio 28, 2011 alle ore10.30
 
Finale 3° 4° posto Sedes Sapientiae - North American Martyrs                         
Finale 1° 2° posto - Gregoriana - Angelicum

Campo B del Pontificio Oratorio di San Pietro
(via di Santa Maria Mediatrice 24, Roma)

Angelicum, verso la finale!!!!!!!!!!!!








WE ARE THE CHAMPIONS OF THE WORLD!!!!

Semi-Finale

SEDE SAPIENTIAE VS. ANGELICUM
Sabato maggio 21, 2011 alle ore 10.30


RISULTATI:
3-5

FA' IL TIFO PER LA NOSTRA SQUADRA!!!!

Friday, May 20, 2011

Conference du l’association Amici di Padre Pedro

Vaincre la pauvreté: le témoignage du Père Pedro
Mardi 7 Juin, 2011 à 18h

Université Pontificale ‘Angelicum’ (Aula 11)
Largo Angelicum 1 (angolo Via Panisperna), Rome

Avec:
Prof. Stéphane Bauzon (Faculté de Philosophie)
Père Pedro Opeka (Fondateur de l'Association Akamasoa)

Pour tout renseignement: 340 6999741 - 340 1614006
www.amicipadrepedro.org

Depuis 20 ans, le Père Pedro s'est lancé dans un combat
permanent contre la pauvreté. Son action a permis à des
milliers d’exclus de Madagascar de retrouver leur dignité, un
toit, un travail, une scolarité pour leurs enfants.
La pauvreté n'est pas le fruit d'un hasard, mais une triste réalité qui peut être vaincue

STOQ: Book Presentation

Presentation of the Volume

BIOLOGICAL EVOLUTION: FACTS & THEORIES
A Critical Appraisal 150 Years After
"The Origin of Species"

G. Auletta, M. Leclerc, R.A. Martiínez (eds.)

Proceedings of the Conference
held at the Pontifical Gregorian University, March 2'7, 2009

With a Lecture by
PROF. WERNER ARBER
President of the Pontifical Academy of Sciences
on
Molecular Darwinism in the Context of Sustainable Develompement

Friday, May 27th, 2011
h. 4:15 pm, Aula Magna

Introduction by R.P. François-Xavier Dumortier, sj
Recto of the Pontifical Gregorian University

Address of the Pontifical Council for Culture

Assessment of the Conference by Prof. Gennaro Auletta
Pontifical Gregorian University, Vice-Director of the Conference
Sarà disponibile la traduzione simultanea in italiano



Blogger blooper


What a frustrating day. We’re very sorry that you’ve been unable to publish to Blogger for the past 20.5 hours. We’re nearly back to normal — you can publish again, and in the coming hours posts and comments that were temporarily removed should be restored.  Thank you for your patience while we fix this situation.  We use Blogger for our own blogs, so we’ve also felt your pain.

Here’s what happened: during scheduled maintenance work Wednesday night, we experienced some data corruption that impacted Blogger’s behavior. Since then, bloggers and readers may have experienced a variety of anomalies including intermittent outages, disappearing posts, and arriving at unintended blogs or error pages. A small subset of Blogger users (we estimate 0.16%) may have encountered additional problems specific to their accounts. Yesterday we returned Blogger to a pre-maintenance state and placed the service in read-only mode while we worked on restoring all content: that’s why you haven’t been able to publish.  We rolled back to a version of Blogger as of Wednesday May 11th, so your posts since then were temporarily removed. Those are the posts that we’re in the progress of restoring.

Again, we are very sorry for the impact to our authors and readers.  We try hard to ensure Blogger is always available for you to share your thoughts and opinions with the world, and we’ll do our best to prevent this from happening again.

Posted by Eddie Kessler, Tech Lead/Manager, Blogger

Thursday, May 19, 2011

Technical difficulties....please stand by


We're experiencing some technical difficulties with images previously posted on the blog as well as our social networks... Please stand by.

Incontro per la Mater Ecclesiae


In occasione della fine dell'anno accademico 2010-2011,  Mater Ecclesiae (ISSR) cordialmente invita docenti e studenti a un piccolo incontro di saluto finale lunedì maggio 30, 2011 dalle ore 19.00 in giardino.

NOTA BENE: Tutti gli studenti sono invitate a partecipare "attivamente" per l'aperitivo.

Tuesday, May 17, 2011

Processione Eucaristica/Eucharistic Procession 2011


Processione Eucaristica con Sua Eminenza Marc Cardinale Ouellet, Prefetto della Congregazione per i Vescovi. Venerdi, 27 maggio 2011 alle ore 13.00.  

Si parte dalla Cappella del'Santissimo.  

Un rinfresco sequirà in Sala delle Colonne alla presenza del Cardinale.  

Seminaristi: Talare e Cotta.

+

Eucharistic Procession  with His Eminence Marc Cardinal Ouellet, Prefect for the Congregation for Bishops, Friday, May 27, 2011 at 1:00pm.

We depart from the Blessed Sacrament Chapel.

Refreshments will follow in the "Sala delle Colonne"

Seminarians: Cassocks & Surplices

IV Anniversario dell'assassinio del/IV Anniversary of the execution of Angelicum alumnus



In commemoration of the IV anniversary of the execution of Angelicum alumnus Fr. Ragheed Ganni, the Holy Sacrifice of the Mass will be offered for those who suffer persecution for the sake of their faith Tuesday, June 7, 2011, 6:00pm in the University Church.  Fr. Charles Morerod, OP, Rector Magnificus, will preside; Fr. Robert Christian, OP, preaching.

The principal language of the Mass will be Italian; the homily will be largely in English.

Concelebrants: alb and white stole.

Quattro anni dopo l'assassinio dell'ex-alunno del Angelicum P. Ragheed Ganni, si celebrerà la Santa Messa per tutti i cristiani che soffrono a causa della loro fede martedi 7 giugno, 2011 alle ore 18,00 nella Chiesa Universitaria.  P. Charles Morerod, OP, Rettore Magnificus, sarà il celebrante principale; P. Robert Christian, OP, predicatore.

La Messa sarà in italiano, la predica principalmente in inglese.

Concelebranti: camice e stola bianca.

FR. RAGHEED GANNI'S STORY

Monday, May 16, 2011

End of the Academic Year Mass /Messa di fine dell’anno accademico 2011



End of the Academic Year Mass 2011
Tuesday May 31, 2011 at 11:30am in the University Church

Messa di fine dell’anno accademico 2011
Martedì maggio 31, 2011 alle ore 11,30 nella Chiesa Universitaria

May 21: Feastday of the Founder of the Angelicum: Bl. Hyacinth M. Cormier



The General Chapter of  the Friars of the Order of Preachers of 1904 (Viterbo) directed Hyacinthe-Marie Cormier, O.P., the newly elected Master General of the Order of Preachers, to develop the College of St. Thomas into a "studium generalissimum for the entire Dominican Order: "Romae erigatur collegium studiorum Ordinis generalissimum, auctoritate magistri generalis immediate subjectum, in quo floreat vita regularis, et ad quod mittantur fratres ex omnibus provinciis."


Cormier responded by stating his intention to establish this new studium as the principal vehicle of dissemination of orthodox  thought of St. Thomas Aquinas not only among the Dominicans, but also among the secular clergy. Building on the vision of the college established at the Minerva in 1577, this new institution embodied a broader scope and vision directly regulated by the Master of the Order.

Father Cormier died in Rome in 1916 and was beatified by Bl. Pope John Paul II in 1995. HIS BODY NOW LIES IN THE CHURCH OF SS. DOMINIC AND SIXTUS AT THE ANGELICUM.

Giovedì Giugno 2: Festa della Repubblica Italiana

Graduation Evening/Serata di Laurea 2011



Rev.do. Alejandro Crosthwaite, O.P., Vice-Rettore con Delega alle Relazioni Pubbliche, cordialmente invita a tutti coloro che terminano quest'anno un ciclo di studi a un rinfresco di cocktails & antipasto

Mercoledì Giugno 1, 2011 alle ore 19.00 - 21.00 nell'Aula del Senato.

Amministrazione, docenti & personale sono cordialmente invitati.

SI PREGA DI RISPONDERE PRIMA del  MAGGIO 28 via email: angepr@pust.it

*****************************
Rev. Alejandro Crosthwaite, O.P., Vice-Rector of Public Relations, requests the honor of all those graduating from a cycle this year to a cocktail & hors d’oeuvres reception

Wednesday June 1, 2011 from 7:00 - 9:00 pm in the"Aula del Senato"

Administrators, faculty & staff are cordially invited to attend.
PLEASE RVSP BY MAY 28 via e-mail: angepr@pust.it

Semi-finale: Angelicum vs. Sedes Sapientiae

FA' IL TIFO PER LA NOSTRA SQUADRA!!!!
Squadra "Sede Sapentiae"

VS
Squadra "Angelicum"

SEDE SAPIENTIAE VS. ANGELICUM 
Sabato maggio 21, 2011 alle ore10.30

Campo B del Pontificio Oratorio di San Pietro
(via di Santa Maria Mediatrice 24, Roma)

Saturday, May 14, 2011

Vaticano nomina ex-alunno Sostituto della Segreteria di Stato di Sua Santità

Benedetto XVI ha nominato mons. Giovanni Angelo Becciu, 63 anni, quale nuovo Sostituto per gli affari generali della Segreteria di Stato. Becciu, fino ad oggi nunzio apostolico a Cuba, prende il posto di mons. Fernando Filoni chiamato dal Papa a guidare la Congregazione per l'evangelizzazione dei popoli. 

Il nuovo Sostituto ha lavorato anche nelle rappresentanze diplomatiche del Vaticano nella Repubblica Centrafricana, in Sudan, Nuova Zelanda, Gran Bretagna, Francia, Stati Uniti. E' stato anche nunzio apostolico in Angola e a Sao Tome' e Prinicpe.

Mons. Becciu si è laureato della nostra Facoltà di Diritto Canonico.

Saturday, May 7, 2011

Ancora Angelicum!!!!!!!!!!!!



WE ARE THE CHAMPIONS!



COLLEGIO MESSICANO VS. ANGELICUM
Sabato maggio 7, 2011 alle ore 9.00


RISULTATI:
0-6

FA' IL TIFO PER LA NOSTRA SQUADRA!!!!

Friday, May 6, 2011

Le radici cristiane della laicità


Pomeriggio di studio interdisciplinare della Facoltà di Teologia

Martedì 17 Maggio 2011
Aula San Raimondo • ore 15 - 18,30

“Urge definire una laicità positiva,
aperta, che, fondata su una giusta
autonomia tra l'ordine temporale e quello spirituale,
favorisca una sana collaborazione e un senso di
responsabilità condivisa”

Benedetto XVI°

Programma

Ore 15          Saluto del Decano, Joseph Agius OP

Ore 15,20     Paolo Garuti OP - Il Tempio e il Corpo, antica concezione del sacro e
                     Nuovo Testamento

Ore 16          Don Pino Lorizio - A Cesare e/o a Dio: prospettive teologiche sulla laicità

Ore 16,40     pausa caffè

Ore 17,10     Roberto Bongianni OFM -Laicità e Medioevo: l’esperienza del
                     primo movimento francescano

Ore 18          Tavola rotonda conclusiva

A simultaneous translation into English will be carried out.

Le lezioni pomeridiane della Facoltà di Teologia sono sostituite dalla sessione di studio interdisciplinare.
Sono graditi ospiti dalle altre Facoltà ed Università.

Tuesday, May 3, 2011

Quarti di finale: Messico vs Angelicum


FA' IL TIFO PER LA NOSTRA SQUADRA!!!!


Squadra "Collegio Messicano"


VS


Squadra "Angelicum"

COLLEGIO MESSICANO VS. ANGELICUM
Sabato maggio 7, 2011 alle ore 9.00

Campo B del Pontificio Oratorio di San Pietro
(via di Santa Maria Mediatrice 24, Roma)

Sunday, May 1, 2011

Karol Wojtyla all'Angelicum



Parole del Cardinale Agostino Vallini, Vicario Generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma, con il Postulatore, nella sua domanda al Santo Padre che si proceda alla Beatificazione del Servo di Dio Giovanni Paolo II:

"Inviato a Roma per completare la formazione teologica, fu alunno della Facoltà di Teologia dell’Angelicum, dove attinse con impegno alle sorgenti della sana dottrina e visse il primo incontro con la vivacità e la ricchezza della Chiesa Universale, nella situazione di privilegio che gli offriva la vita fuori dalla “cortina di ferro”."