Tuesday, February 4, 2014

Commissione nazionale giustizia, pace, creato. Famiglia domenicana


Seminario di Studi 2014
Piazza Numa Pompilio 8
Roma

Sabato 22 febbraio 2014
ore 9.00-17.30

Mattina

SEMINARIO DI STUDI

Il seminario di quest'anno si presenta, per la varietà e la complessità delle tematiche, un po' diverso dai seminari svolti a partire dal 2011. I temi proposti sono diversi, ma tutti interconnessi tra loro.

Parole chiave: informazione e mass media, cittadinanza responsabile, perdono, laicato e rete digitale

Proviamo a mettere un po' di ordine: il mondo dell'Informazione è il canale prevalente attraverso il quale conosciamo e ci forgiamo un'idea sul mondo; questa idea informa e guida anche il nostro comportamento. Lo sviluppo del mondo digitale ha aumentato e differenziato le fonti dell'informazione e della comunicazione, rendendo il nostro compito di capire e selezionare la verità, molto più arduo. Infatti oggi si parla molto di Media education.

Essere consapevoli di queste tematiche ci porta a essere più indipendenti nella formazione delle nostre opinioni, come singoli e come membri di comunità, organizzazione, movimenti. La libertà che scaturisce da una conoscenza autentica alimenta il desiderio di essere cittadini e cittadine responsabili, critici e propositivi.

Come cristiani partecipare alla politica, implica l'opzione per la difesa dei diritti umani, per la pace e la riconciliazione. Il cambiamento della nostra società può avvenire solo lavorando in collaborazione: in particolare religiosi/e e laicato. Per questo è necessario imparare a fare cammini insieme.

Pomeriggio

LABORATORI TEMATICI

Laboratorio 1: Perdono e Riconciliazione

Ilaria Napolitano si è laureata in filosofia a Roma, specializzandosi successivamente in educazione degli adulti e counseling clinico ad indirizzo psicosintetico(Firenze). Attualmente insegna in una scuola primaria a Marino, dove vive, prestando opera di consulenza e formazione per privati ed enti in Italia e all'estero. Si occupa in particolare di tematiche legate alla promozione e alla salute globale delle donne e ai rapporti tra cultura (ambiente) e psiche.

Maria Assunta Ardissone: "Sono nata a Novara 63 anni fa, sono laica domenicana dal 1993 e faccio parte della Commissione di Giustizia-Pace e Conservazione del Creato da 7 anni, per scelta personale. Sono una mamma sola di due figli, Irene 34 anni e Luca 28 anni, ormai autonomi. Sono infermiera in pensione e per 36 anni ho lavorato presso l’ospedale della mia città. Negli ultimi anni mi sono occupata della formazione degli studenti-infermieri presso l’Università del Piemonte Orientale."

Laboratorio 2: Collaborazione, Laicato, Evangelizzazione

Irene Larcan: "Sono una siciliana, ex insegnante, laica domenicana da 25 anni e attualmente presidente provinciale delle FLD (Fraternite Laiche Domenicane) della Provincia San Domenico in Italia. Ho vissuto l'esperienza di vita comunitaria presso la fraternità di Agognate, Novara, con altri laici e con i frati domenicani. Faccio parte della equipe di predicazione itinerante della mia Provincia insieme a frati, suore e laici da ormai 15 anni."

Fra Domenico Cremona: frate domenicano della Provincia italiana di San Domenico (Nord), è stato promotore di Giustizia e Pace per la Provincia fino al novembre 2013, ora è il Promotore per la Predicazione. Vive nella Comunità di Agognate a Novara, è membro della Commissione diocesana di Giustizia e Pace.

Laboratorio 3: Predicazione in rete

Fra Massimiliano d'Alessandro: frate domenicano e promotore di giustizia e pace per la Provincia Romana da Santa Caterina (Centro Italia). Vive nella comunità dei frati di Fiesole, vicino Firenze.


Patrizia Morgante: educatrice e counsellor; lavora da diversi anni nel mondo religioso dove si occupa anche di Evangelizzazione 2.0; collabora con diverse ONG e associazione cattoliche e con la rivista Mosaico di Pace. E' membro di un circolo femminile Donne Mujeres Women, con il quale promuove attività culturali e formative sull'integrazione e la collaborazione donne e uomini nella Chiesa e nella società.

Per ulteriori informazioni fare click qui.