Thursday, March 17, 2016

Conferenza internazionale “I luoghi della precarietà sociale”


Conferenza Internazionale

Alla ricerca della buona vita 

“I luoghi della precarietà sociale”

Chi dà voce, chi tutela il mondo dei precari e degli esclusi?

SWPS – SUPI, Varsavia 6-8 aprile 2016

L’Eurispes, attraverso il lavoro del suo Comitato Scientifico, composto per metà da esperti stranieri di fama internazionale, produce dati, analisi e riflessioni sui grandi temi di interesse sociale. In questo quadro si inserisce l’impegno sul fronte della “ricerca di una buona vita” contrastata dal progressivo aumento della precarietà e dell’instabilità sociale.

I precari di oggi sono il proletariato di ieri? Sono, cioè, una nuova classe sociale strutturata che si sta formando per effetto dell’attuale sviluppo globale? Quali voci, quali organismi tutelano oggi il mondo dei precari e degli emarginati? Queste domande sono tra i principali punti del dibattito che si svolgerà nella conferenza internazionale in programma a Varsavia dal 6 all’8 aprile 2016, dal titolo: “I luoghi della precarietà: aspetti sociali, culturali, economici della incertezza e dell’ansia nella vita di ogni giorno”. La conferenza ha lo scopo di individuare i luoghi e le condizioni che determinano la diffusa precarietà ed emarginazione sociale, gli effetti negativi di questo fenomeno ormai consolidato in termini di spreco di risorse umane e lavorative, di esclusione dai processi di sviluppo, di indebolimento progressivo dei sistemi democratici.

La conferenza è organizzata dalla Università di Scienze Umane e Sociali – SWPS di Varsavia con il supporto della Fondazione tedesca Fritz Thyssen e in collaborazione con la RETE Europea sulla Precarietà e Incertezza Sociale – SUPI, fondata nel 2006. EURISPES, che è tra i soci fondatori, parteciperà con il Segretario generale Marco Ricceri e con gli autorevoli membri del suo Comitato Scientifico: il prof. Rolf Hepp, coordinatore della Rete SUPI della università FREIE di Berlino, il prof. Viaceslav Bobkov, direttore dell’Istituto sulla Qualità della Vita VCUG di Mosca, il Prof. Peter Herrmann della università cinese Bangor College CSUFT, il prof. Renato Fontanadella Sapienza Università di Roma.

Nella realtà contemporanea, gli orientamenti e le politiche che guidano gli attuali processi di sviluppo hanno messo in atto dei meccanismi ormai consolidati che producono una crescente esclusione ed emarginazione sociale in luoghi e situazioni ben individuati, con effetti negativi diffusi in maniera crescente sulle società. La conferenza di Varsavia, alla quale sono invitati scienziati, esperti ed operatori, europei ed extraeuropei, costituisce una opportunità per comprendere la complessità di questo fenomeno, individuare le situazioni – appunto, “i luoghi” – nelle quali esso si è ormai consolidato ed intervenire con proposte correttive dei sistemi tradizionali di sicurezza e di tutela, ormai insufficienti e spesso inadatti a garantire “una buona vita” per tutti.

Per i contatti e la partecipazione: :

Sede della conferenza: University of Social Sciences and Humanities SWPS, ul. Chodakowska 19/31, Warsaw.

Riferimenti: :

Prof. Rolf-Dieter Hepp (Freie Universität Berlin) Email:Kerghepp@gmx.de

Prof. Tadeusz Rachwał (SWPS, University of Social Sciences and Humanities)

Email: precarity2016@swps.edu.pl Email: trachwal@swps.edu.pl

Sito Web:

https://portal.swps.edu.pl/web/precarious-places/conference